Calcolo prestito posta

Per poter ottenere un prestito è possibile rivolgersi, oltre che presso una banca o una società finanziaria, anche alle poste italiane. L’ente postale infatti ha la possibilità di concedere del denaro in prestito, secondo determinate condizioni e caratteristiche.

Per poter fare richiesta di un prestito alle poste è sufficiente recarsi in uno qualunque degli uffici postali presenti sul territorio italiano, oppure andare sul sito www.poste.it . La convenienza di un prestito postale, rispetto ad uno chiesto alla banca o ad una società finanziaria, la si può verificare facendo un semplice calcolo prestito posta e confrontando i risultati ottenuti.

Quali tipi di prestito offrono le poste italiane?

Le poste italiane offrono sostanzialmente due tipologie di prestito: Prontissimo e Prestito Banco Posta. Con Prontissimo l’importo richiedibile va da un minimo di 1.500 euro fino a 6.000 euro, rimborsabili fino a 60 mesi. Prontissimo non ha nessuna spesa di istruttoria, non ci sono spese per incassare le rate e per inviare le comunicazioni, ha inoltre un TAN del 12,50% e un TAEG del 13,25% . Infine, se si vuole estinguere in via anticipata il prestito, non bisogna sostenere alcuna spesa.

Il Prestito BancoPosta è invece una tipologia di prestito che è stata studiata per soddisfare la maggior parte delle esigenze della clientela. L’importo di questo prestito va da un minimo di 1.500,00 euro fino a 30.000,00 euro , la durata massima del rimborso è di 84 rate mensili e i tassi di interesse variano a seconda dell’importo chiesto:

  • per importi da 1.500 euro fino a 10.000 euro, il TAN è del 9,50% e il TAEG è del 9,94% ;
  • per importi maggiori di 10.000 euro, il TAN è del 8,50% e il TAEG è del 8,85%

Anche in questo caso non bisogna sostenere nessuna spesa di istruttoria, né per il pagamento delle rate o per le comunicazioni.

Quali requisiti servono per accedere al prestito postale?

Per poter avere accesso ad un Prestito BancoPosta è possibile sottoscrivere un’assicurazione che copra il rimborso del capitale residuo. Il costo di questa assicurazione varia a seconda della durata del prestito. Se infatti il prestito ha una durata minore di 60 mesi, l’assicurazione è pari al 2% dell’importo prestato, se invece la durata è maggiore di 60 mesi, questa percentuale sale al 3,65% .

Tutti questi dati economici possono essere tranquillamente confrontati con quelli dei prestiti offerti da altre banche o dalle società finanziarie, al fine di effettuare il calcolo prestito posta e valutare la convenienza di un prestito piuttosto che un altro.