Carta prepagata Rugby da Cariparma

Cariparma, istituto di credito del gruppo Credit Agricole, mette a disposizione della propria clientela una serie di carte di credito prepagate, utilizzabili in maniera scollegata rispetto al conto corrente, in Italia e nel resto del mondo, per prelevamenti e per pagamenti, anche su internet.

La carta di cui oggi parliamo, con una serigrafia personalizzata a tema sportivo, si rivolge principalmente a tutti gli amanti del rugby, e in particolar modo della nazionale italiana, sponsorizzata dalla stessa Cariparma.

Grazie alle numerose funzionalità di questo strumento, sarà possibile prelevare da sportelli automatici convenzionati, sia in Italia che nel resto del mondo; pagamenti presso esercizi commerciali dotati di point of shopping abilitati a uno dei principali circuiti internazionali di pagamento; pagamenti tramite la rete, sui siti convenzionati.

Lo strumento transazionale è anche piuttosto economico: il costo è infatti pari a soli 5 euro, percepiti al momento dell’emissione; non sono invece previste commissioni di rinnovo annuale, o altre spese di gestione. I restanti oneri percepiti dipendono dalle modalità di utilizzo della carta, con tariffazioni previste prevalentemente per le operazioni di anticipo contante o di prelevamento da sportelli automatici non appartenenti al gruppo Credit Agricole.

Così come per quanto concerne le altre carte componenti la gamma di strumenti di pagamento di Cariparma, anche in questo caso il cliente dell’istituto di credito ha a propria disposizione una serie di assistenze telefoniche al numero verde 800 186 681, al quale rivolgersi in caso di denuncia, furto o altre necessità.

Per maggiori informazioni sulla carta Cariparma Prepagata Rugby e sulle altre tessere che compongono la gamma di carte ricaricabili dell’istituto di credito del gruppo Credit Agricole, il nostro solito consiglio è quello di prendere visione dei fogli informativi di trasparenza a disposizione in ogni agenzia della Banca.

I nomi Cariparma, Credit Agricole e Prepagata Rugby appartengono ai rispettivi proprietari.