Consolidamento debiti

Può accadere a volte che ci si trovi nella condizione di dover mantenere acceso più di un prestito. E’ la classica situazione in cui, ad esempio, si acquista una TV nuova a rate mentre si sta pagando ancora la macchina comprata lo scorso anno. Sono delle situazioni reali che potrebbero più o meno pesare sul bilancio di una famiglia. Per evitare di avere acceso contemporaneamente più di un prestito, con il rischio concreto, magari, di dimenticarsi di pagare una rata e di essere segnalati (con tutte le conseguenza del caso), è stata ideata una tipologia di prestito nota come consolidamento debiti.

Il prestito per consolidamento debiti è nato appositamente per poter risanare le proprie posizioni debitorie. Sostanzialmente il prestito per consolidamento debiti consiste nell’ottenere una somma di denaro che verrà usata per chiudere le posizioni debitorie ancora aperte e per riunire, in una sola rata, tutte quelle che precedentemente si avevano.

Quali sono i vantaggi del consolidamento debiti?

Il vantaggio principale di questa tipologia di prestito è duplice. Può esserci da un lato una ulteriore dilazione della durata del prestito, dato che si accende praticamente un nuovo prestito, dall’altro c’è la conseguente riduzione del carico economico delle rate da pagare. Inoltre sarà anche possibile chiedere un importo ulteriore rispetto all’ammontare dei debiti da chiudere, senza dover necessariamente fornire alcuna motivazione.

Per poter ottenere un consolidamento debiti è necessario essere lavoratori dipendenti ed accendere un ipoteca su un immobile di proprietà. Le caratteristiche di questa tipologia di prestito sono:

  • importi che vanno da un minimo di 30.000 fino ad un massimo di 150.000 Euro;
  • il tasso può essere fissi o variabile;
  • il rimborso è possibile tramite addebito diretto sul conto corrente bancario (RID);
  • la durata può arrivare anche fino a 20 o a 25 anni;
  • tutti gli altri finanziamenti sono automaticamente estinti;
  • è possibile chiedere il consolidamento debiti anche se ci sono altri finanziamenti in corso;
  • è inoltre possibile estinguere in via anticipata il prestito, ottenendo un risparmio di interessi da pagare.

Quali sono i requisiti per poter consolidare il debito?

I requisiti per poter accedere al consolidamento debiti sono:

  • essere un lavoratore dipendente a tempo indeterminato;
  • avere una anzianità lavorativa minima di 12 mesi;
  • l’importo della rata cedibile può andare fino al 30% del proprio stipendio;
  • non bisogna essere segnalati come cattivi pagatori o essere stati pignorati.

Per poter avere un’idea concreta dei possibili benefici legati al consolidamento debiti, ecco un chiaro esempio.

La situazione iniziale porta ad avere una rata totale di € 1070 al mese mese

– Mutuo casa: rata € 320/mese, debito complessivo 28.000 euro;
– Prestito arredamento: rata € 350/mese, debito complessivo 12.000 euro;
– Prestito auto: € 400/mese, debito complessivo 7.000 euro;

Chiedendo un prestito per consolidamento debiti di 47.000 si ha questa situazione:
– rata di consolidamento: € 200/mese
– altri finanziamenti estinti

Questa situazione è possibile dato che la durata del prestito per consolidamento debiti è maggiore rispetto a quella dei tre prestiti singolarmente presi, dunque si riesce ad ottenere una rata mensile nettamente inferiore.