Cessione del quinto da Banca Etruria

Banca Etruria, come la maggioranza degli istituti di credito presenti in Italia ha predisposto a favore della propria clientela una particolare forma di finanziamento, in grado di rappresentare una possibilità di accesso al credito anche da parte di coloro che hanno avuto precedenti problemi in fase di restituzione delle rate di piani di ammortamento di altri prestiti personali.

Il finanziamento di cui parliamo ora è la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, che l’istituto di credito denomina “ConTanti”, e che permette a lavoratori dipendenti e a pensionati di poter divenire beneficiari di una linea di credito da utilizzare per soddisfare le proprie esigenze finanziarie.

Il prestito personale ConTanti non è accompagnato da alcuna garanzia reale o personale: l’unica forma di garanzia sulla quale l’istituto di credito potrà contare è infatti rappresentata dalla presenza della busta paga del datore di lavoro o del cedolino pensione dell’istituto previdenziale; il rimborso del credito avverrà pertanto mediante trattenuta delle rate direttamente su tali documenti reddituali.

Inoltre, il prestito ConTanti è obbligatoriamente accompagnato da una polizza assicurativa che tutela il debitore da una serie di rischi relativi a fattispecie che potrebbero compromettere la sua regolare capacità di restituzione delle rate, liberando pertanto gli eredi dello stesso titolare del prestito da susseguenti oneri finanziari.

Il piano di ammortamento del prestito può giungere fino a un massimo di 120 mesi, per un rimborso che si avvarrà della presenza di un tasso di interesse fisso per l’intera durata del piano di ammortamento. L’importo erogato terrà unicamente in considerazione della retribuzione netta del richiedente, il cui quinto equivarrà all’entità massima delle rate mensili.

I nomi ConTanti e Banca Etruria appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento