Cessione del quinto sempre più diffusa

Cessione del quinto sempre piu diffusaIl ricorso alla cessione del quinto dello stipendio o della pensione è sempre più diffusa. Stando a quanto afferma il broker online Prestiti.it, in collaborazione con Facile.it, infatti, sempre più italiani starebbero ricorrendo alla cessione del quinto dell’emolumento per poter superare gli ostacoli all’ottenimento di una linea di credito dedicata. La società ha compiuto un monitoraggio su oltre 2 mila richieste di prestito nell’ultimo semestre, affermando le domande di cessione del quinto sono cresciute di oltre 3 punti percentuali su base semestrale, giungendo a rappresentare quasi il 20 per cento dei finanziamenti.

A commentare i dati statistici così elaborati è stato Lorenzo Bacca, Responsabile Business Unit Prestiti di Prestiti.it, secondo cui la diffusione di questo strumento è principalmente dovuta alla possibilità, rimessa anche a dipendenti privati e pensionati, di poter cedere fino a un quinto del proprio reddito per ottenere liquidità da destinare a spese personali o familiari.

Stando a quanto sopra, ne è conseguito che solamente il 23% dei soggetti che hanno richiesto una cessione del quinto dello stipendio è rappresentata da dipendenti pubblici: il 58 per cento è invece costituito da dipendenti di aziende private, mentre il 14% sono pensionati.

A ottobre, infine, chi ha richiesto una cessione del quinto desiderava ottenere circa 18.500 euro. Al momento della domanda alla propria banca o finanziaria, il cliente aveva 43 anni e voleva restituire il credito in 6 anni. Il 72 per cento dei richiedenti è di sesso maschile.

Tra i principali vantaggi derivanti dalla richiesta della cessione del quinto, la possibilità di annoverare un tasso fisso dedicato, la copertura assicurativa multigaranzia (specifica sulla singola tipologia di cliente), la facilità di rimborso (le rate vengono trattenute direttamente dalla busta paga o dal cedolino pensione, da parte del datore di lavoro o dell’ente previdenziale).