Mutuo per matrimoni da BCC Roma

Tra le varie forme di finanziamento messe a disposizione della Banca di Credito Cooperativo di Roma per la propria clientela correntista, vi è anche quella che è definita dallo stesso istituto come “Progetto Matrimonio”, un prestito destinato – come dice lo stesso nome del prodotto – a supportare le spese legate al felice evento.

Il prestito destinato agli sposi si presenta nella forma tecnica del mutuo chirografario, come gli altri similari prodotti di finanziamento della stessa Banca. Questo vuol dire che l’istituto di credito, per la concessione del prestito, non richiederà necessariamente qualche forma di garanzia reale, limitandosi a prevedere delle forme di tutela personale del proprio credito.

L’importo massimo finanziabile per questa forma di finanziamento è pari a 20.000 euro. Il tasso cui è regolato il piano di ammortamento è fisso per tutta la durata dell’operazione, calcolato prendendo come riferimento l’IRS di periodo 5Y 6/m lettera, maggiorato di uno spread stabilito dall’istituto di credito erogante.

La durata complessiva della transazione finanziaria non potrà invece superare i 60 mesi, con un pre ammortamento non tecnico pari a un massimo di 6 mesi. Ovviamente al debitore sarà data la possibilità di optare per scadenze inferiori.

Per quanto riguarda la documentazione, oltre a quella tradizionalmente richiesta per accedere a un finanziamento personale (documentazione sull’identità, e certificazioni comprovanti la situazione reddituale), la Banca di Credito Cooperativo di Roma richiede anche un certificato di pubblicazione delle nozze.

Le condizioni economiche e le altre caratteristiche contrattuali del prodotto sono a disposizione nei fogli informativi prelevabili da sito internet o in qualsiasi filiale dell’istituto di credito erogante.

I nomi Progetto Matrimonio e Banca di Credito Cooperativo di Roma appartengono ai rispettivi proprietari.