Prestito a tasso fisso da Intesa Sanpaolo

Il prestito a tasso fisso disponibile presso tutte le filiali del gruppo Intesa Sanpaolo, è un utile servizio prestito sanpaolo di finanziamento che permette alla clientela correntista dell’istituto di credito di poter effettuare delle spese personali restituendo l’importo all’interno di un piano di ammortamento che potrà estendersi nel medio e nel lungo periodo, compatibilmente alle esigenze del titolare del finanziamento stesso.

Il tasso di interesse applicato al capitale oggetto di prestito è inoltre fisso e predeterminato per l’intera estensione dell’operazione. Ne consegue che il debitore potrà conoscere in qualsiasi momento l’esatto ammontare delle rate che dovrà corrispondere mensilmente, con i benefici che ne conseguono in termini di migliore programmabilità delle proprie uscite.

L’importo richiedibile dovrà essere compreso tra i 2 e i 30 mila euro, da restituire tra i 2 e i 6 anni, rispettando i requisiti minimi e massimi di età anagrafica (rispettivamente pari a 18 anni al momento della richiesta del prestito e 75 anni al momento della scadenza naturale del prestito).

Il finanziamento verrà erogato in un’unica soluzione mediante accredito sul conto corrente del richiedente. Il rimborso seguirà un piano di ammortamento con periodicità mensile delle rate, addebitate automaticamente sul conto corrente del debitore.

La documentazione richiesta per poter dar seguito alla pratica consiste nel documento di identità in corso di validità, un codice fiscale, e i documenti che comprovano il reddito, come ad esempio le ultime buste paghe e la dichiarazione dei redditi.

In qualsiasi filiale di Intesa Sanpaolo, e sul sito internet della banca, sono a disposizione i fogli informativi di trasparenza con il maggior dettaglio sulle condizioni economiche applicate dall’azienda di credito erogante.