Prestito con delega da Deutsche Bank

Deutsche Bank offre alla propria clientela un finanziamento riservato esclusivamente ai lavoratori dipendenti di aziende pubbliche e private convenzionate con Prestitempo, la divisione del gruppo tedesco che gestisce queste categorie di prestiti.

Grazie a quanto contrattualmente previsto in favore del prestito con delega, il cliente di Deutsche Bank potrà richiedere fino a un massimo di 30 mila euro, restituibili anche in 10 anni, e anche se ha già avuto accesso alla cessione del quinto dello stipendio, rappresentando pertanto una sorta di ultima istanza per domandare un finanziamento personale, pur se già presente una trattenuta diretta in busta paga.

Clienti finanziabili attraverso questo prestito sono, come detto, tutti i lavoratori di aziende convenzionate con Prestitempo; è tuttavia necessario che la loro età anagrafica al momento della sottoscrizione del finanziamento non sia inferiore ai 18 anni né superiore ai 65, e che siano titolari di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato con almeno sei mesi di anzianità lavorativa.

Per quanto riguarda la documentazione richiesta, così come per la domanda di cessione del quinto dello stipendio non è necessario presentare alcun giustificativo (preventivo) di spesa, essendo sufficiente un documento di identità in corso di validità, un codice fiscale, l’ultima busta paga e il modello CUD.

L’importo richiedibile attraverso il prestito con delega è pari – come già anticipato – a 30 mila euro, che possono arrivare fino a 75 mila euro in caso di abbinamento del prestito con delega alla cessione del quinto dello stipendio. Per quanto riguarda la durata complessiva dell’operazione, ricordiamo ancora come la durata del piano di ammortamento possa spingersi fino a un massimo di 120 mesi, anche se il cliente potrà optare per scadenze di portata inferiore, o estinguere anticipatamente il debito residuo.

Sul fronte delle altre condizioni economiche, ricordiamo infine che non sono previste spese di istruttoria.

I nomi Prestito con delega, Deutsche Bank e Prestitempo appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento