Prestito ecologico da Intesa Sanpaolo

Il prestito ecologico di Intesa Sanpaolo è un finanziamento personale che potrà essere richiesto dalla clientela dell’istituto di credito per poter investire in energia pulita e rinnovabile, per importi compresi tra un minimo di 2.500 euro e un massimo di 100.000 euro, da restituire all’interno di un piano di ammortamento che potrà estendersi fino ai 15 anni.

Tra le numerose finalità contemplate dal finanziamento, vi è la possibilità di supportare l’installazione di impianti fotovoltaici, pannelli solari o termici, installazione di finestre e infissi per migliorare la coibentazione, installazione di caldaie di nuova generazione ad alta efficienza energetica, acquisto di automezzi ecologici e a trazione elettrica, acquisto di elettrodomestici ecologici.

Il tasso di interesse applicato al capitale oggetto di finanziamento sarà fisso per l’intera durata del finanziamento personale in questione, con conseguente generazione di un piano di ammortamento composto da rate di importo certo e costante nel tempo.

L’erogazione dell’importo richiesto avverrà in un’unica soluzione, di norma all’atto della stipula del contratto di finanziamento. Il rimborso seguirà invece una periodicità mensile nell’addebito posticipato delle rate, con addebito su conto corrente.

È infine ammesso il rimborso anticipato, sia parziale che totale, dietro compenso massimo pari all’1% dell’importo restituito.

Il prestito potrà essere accompagnato con una serie di prodotti assicurativi a tutela della capacità di rimborso del debitore, a protezione del pagamento ordinario delle rate contro i rischi di infortunio, di malattia, di decesso e di perdita involontaria del proprio posto di lavoro.