Prestito auto

I prestiti auto e automezzi sono una tipologia di finanziamento studiata appositamente per acquistare un auto o, più in generale, dei veicoli, come camper, moto, ecc. Il prestito auto rientra nella tipologia dei prestiti finalizzati, ovvero quelli concessi esclusivamente per la tipologia di acquisto richiesta. Come tutti i prestiti finalizzati, la somma non viene data dalla società finanziaria direttamente al beneficiario, bensì al venditore di auto. Il richiedente il prestito, poi, si impegna a rimborsare il prestito verso la società finanziaria attraverso il pagamento delle rate.

A volte potrebbe capitare che gli istituti di credito applichino delle condizioni differenti al prestito a seconda se il mezzo da acquistare sia nuovo oppure sia usato. E’ una prassi comune, dato che si ritiene che l’acquisto di un mezzo usato sia un’operazione che comporta un rischio maggiore poiché, statisticamente parlando, ha una maggiore frequenza di insolvenze. Pertanto l’ente che concede il finanziamento puà tutelarsi da eventuali rischi applicando delle condizioni più restrittive sul prezzo, ovvero praticamente dei tassi più alti rispetto a quelli praticati nel caso dell’acquisto di un veicolo nuovo, oppure sulla durata massima del finanziamento. Altri limiti possono riguardare, ad esempio, l’anzianità del veicolo.

Garanzie richieste per il prestito auto

Solitamente la concessione di un prestito auto e automezzi non ha come condizione necessaria quella della presentazione di garanzie reali, come ad esempio un diritto di pegno sul mezzo acquistato. Può tuttavia accadere che, alcune volte, la società finanziaria chieda la cambializzazione delle rate oppure la firma di un’unica cambiale che sia in grado di garantire una parte o anche tutto l’importo concesso in prestito.

Altre tipologie di garanzie che possono essere chieste più frequentemente rispetto alla cambializzazione sono la firma di un coobbligato oppure di un terzo fideiussore, che garantisca per il buon esito del finanziamento. E’ una regola comune, ad esempio, quando l’importo chiesto in prestito è particolarmente alto.
Il contratto di prestito auto e automezzi deve avere questi elementi necessari:

  • tasso di interesse;
  • tutti gli altri prezzi e le altre condizioni praticate;
  • ammontare e modalità del finanziamento;
  • numero, importi e scadenza delle rate da pagare;
  • indicazione del TAEG, il tasso annuo effettivo globale;
  • eventuali garanzie che sono richieste;
  • eventuali coperture assicurative che sono richieste e che non sono incluse nel calcolo del TAEG.

Prestito auto altre regole

In caso di mancato pagamento anche di una sola rata, l’istituto di credito può recedere in via unilaterale dal contratto. In questo caso il cliente dovrà pagare anche tutte le spese bancarie e di protesto, oltre ovviamente a tutti gli oneri che la banca o la società finanziaria hanno sostenuto per recuperare il loro credito.

Nel caso di prestiti auto e automezzi è sempre possibile estinguere in via anticipata il prestito. Il cliente dovrà dunque rimborsare tutto il capitale ancora dovuto più una penale che, per legge, non può essere maggiore all’1% dell’importo finanziato. Se nel contratto non viene specificato l’ammontare residuo della quota capitale da pagare dopo ciascuna rata, su suppone che il capitale residuo sia la somma del valore attuale di tutte le rate non ancora scadute alla data in cui viene fatto il rimborso anticipato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*