Prestito carabinieri e finanza

Alcune società finanziarie hanno stipulato delle convenzioni con le forze dell’ordine al fine di poter proporre ai loro dipendenti delle condizioni assolutamente vantaggiose per l’ottenimento di un prestito.

Il finanziamento e il prestito fatto ai Carabinieri, Finanza o Polizia è fatto attraverso la modalità della cessione del quinto oppure con il prestito con delega, senza che ci sia alcun bisogno di dover motivare la richiesta del finanziamento e senza la presentazione di ulteriori garanzie.

La richiesta di finanziamento o di prestito personale a Carabinieri, Finanza o Polizia può essere fatta anche da coloro che sono stati neo assunti, purché siano effettivamente di ruolo, oppure da carabinieri, finanzieri o poliziotti che siano in età pensionabile, dato che dopo essere andati in pensione l’importo della rata verrà trattenuto sulla pensione invece che sullo stipendio, senza alcun bisogno di andare ad intervenire sulla liquidazione.

Quali documenti occorrono per il prestito?

I documenti che è necessario presentare per poter richiedere un prestito personale:

  • lo Stato di Servizio;
  • l’ultima busta paga;
  • un documento di indentità in corso di validità;
  • codice fiscale

Dato che è una tipologia di prestito che viene garantita dalla cessione del quinto dello stipendio, è possibile farne domanda anche per quei dipendenti delle forze dell’ordine che hanno avuto dei protesti. La finanziaria ha infatti la sicurezza di non avere rischi di insolvenza a comunque di non avere problemi di varia natura.

Condizioni economiche e vantaggi del prestito

Il prestito fatto ai Carabinieri, Finanza o Polizia è di fatto equiparabile ad un prestito che viene chiesto da un dipendente pubblico, dato che le amministrazioni sono pubbliche. L’unica differenza sta nelle condizioni economiche, che possono essere più vantaggiose grazie a degli accordi presi direttamente con la società finanziaria.

Ad esempio, questi accordi possono prevedere un TAEG massimo, attuando quindi delle condizioni molto convenienti per il cliente. Dato che queste condizioni potrebbero però limitare la libertà della società finanziaria, è anche possibile che questa decida di concedere prestiti solo in caso di richieste per cifre superiori ad un certo ammontare e oltre una certa durata, dato che per importi più piccoli e per durate più brevi il TAEG supererebbe il limite che è stato stabilito dalla convenzione.