Prestito con cambiali

Il  prestito con cambiali, noto anche come prestito cambializzato, è una particolare tipologia di prestito che è riservata a chi è titolare di una polizza assicurativa sulla vita da almeno 3 anni e ai dipendenti.

Il rimborso delle rate, in questo caso, avviene attraverso il rimborso di cambiali. Solitamente il pagamento della prima rata avviene dopo 60 giorni. A meno che non sia specificato diversamente, l’importo della cambiale contiene anche:

  • costo dell’assicurazione;
  • spese per l’acquisto delle cambiali;
  • spese per la registrazione dei contratti;
  • spese di istruttoria della pratica;
  • commissione di mediazione.

Quali vantaggi da il prestito con cambiali?

Il prestito con cambiali ha anche dei vantaggi, come ad esempio la firma singola, l’esonero dai controlli informativi, la possibilità di estinguere in via anticipata il debito. Data la caratteristica delle cambiali, questa tipologia di prestito è accessibile anche a chi è stato protestato oppure pignorato.

Le cambiali, infatti, sono un titolo esecutivo. Questo significa che il mancato pagamento di una cambiale, crea i presupposti per l’esecuzione della stessa e il recupero forzato del credito. L’importo massimo dei prestiti cambializzati dipende dal valore della polizza vita che è stata sottoscritta o dall’ammontare del TFR che è stato già maturato dal lavoratore dipendente.

Il prestito cambializzato è al momento una forma di prestito poco usata.

Quali caratteristiche ha la cambiale?

Quali sono le caratteristiche di una cambiale? Nel titolo cambiario ci sono sostanzialmente tre parti: il creditore, il debitore e il beneficiario. La cambiale tratta è il titolo secondo il quale il creditore ordina al debitore di pagare incondizionatamente una data somma, nel luogo e alla scadenza che sono indicati sul titolo, al beneficiario. Le figure del beneficiario e del traente possono corrispondere.

La scadenza di una cambiale può essere a giorno fisso, a certo tempo data, a vista oppure a certo tempo vista. La scadenza a certo tempo data significa, ad esempio, la scadenza a due mesi. La scadenza a vista implica che la cambiale debba essere pagata nel momento in cui questa viene presentata al debitore. La scadenza a certo tempo vista implica che il debitore saldi il suo debito entro un certo tempo dal quale la cambiale è stata presentata per l’accettazione.

Una caratteristica particolare della cambiale è l’avallo, ovvero una garanzia di firma che viene richiesta dalla banca o dal creditore e viene concessa da un terzo.

La cambiale, per poter essere esecutiva, ha bisogno del bollo, il cui importo è del 12 per mille rispetto all’importo facciale del titolo. La cambiale inoltre è un titolo di credito all’ordine, può essere pertanto girato, al fine di trasferire il credito da una persona verso un’altra.