Prestito poste italiane

Le Poste Italiane hanno ideato diverse tipologie di prestiti, accessibili sia alle aziende che ai privati. Una condizione che viene solitamente richiesta per poter accedere a questa tipologia di prestito è avere acceso un conto corrente postale. Qualora non si abbia a disposizione un conto corrente banco posta c’è la possibilità di aprirlo contestualmente alla richiesta del prestito alle poste italiane.

Per poter fare richiesta di un prestito delle poste italiane è possibile recarsi in uno qualunque degli uffici postali presenti sul territorio italiano oppure farne richiesta direttamente on line, sul sito www.poste.it . I servizi che sono stati ideati dalle Poste Italiane sono due: Prontissimo e Prestito Banco Posta.

Prontissimo è una tipologia di prestito che è possibile ottenere molto velocemente, anche se non si ha a disposizione né un Conto BancoPosta, né un conto corrente bancario. Le condizioni per poterne fare richiesta sono la residenza in Italia, un’età tra i 18 e i 70 anni e la nazionalità italiana.

L’importo richiedibile va da un minimo di 1.500 euro fino a 6.000 euro, che sono rimborsabili da un minimo di 24 fino ad un massimo di 60 mesi. Il rimborso è eseguibile tramite pagamento di un bollettino postale o tramite addebito diretto sul conto corrente.

Caratteristiche del prestito delle poste Italiane

Le caratteristiche di Prontissimo sono:

  • zero spese di istruttoria;
  • zero commissioni per poter incassare le rate e per inviare le comunicazioni;
  • il TAN è del 12,50% mentre il TAEG è del 13,25%;
  • qualora si voglia estinguere anticipatamente il prestito non bisogna sostenere alcuna  spesa ulteriore.

Il Prestito BancoPosta è una tipologia di prestito personale ideato per soddisfare le esigenze della maggior parte dei clienti. L’importo che è possibile chiedere con il prestito BancoPosta va da un minimo di 1.500,00 euro fino a un massimo di 30.000,00 euro . In questo caso c’è bisogno di avere un conto corrente Banco Posta, dato che l’importo del finanziamento ottenuto verrà accreditato direttamente sul conto.

Durata del prestito postale

La durata massima del prestito è di massimo 84 rate mensili. I tassi di interesse sono tra i più competitivi sul mercato:

  • per importi da 1.500 euro fino a 10.000 euro, il TAN è del 9,50% e il TAEG è del 9,94% ;
  • per importi maggiori di 10.000 euro, il TAN è del 8,50% e il TAEG è del 8,85% .

Relativamente alle spese, non c’è nessuna spesa d’istruttoria, nessuna spesa per il pagamento delle rate e anche nessuna spesa per l’invio annuale delle comunicazioni.

Con il Prestito BancoPosta è anche possibile sottoscrivere un’assicurazione che copre il rimborso del capitale residuo nell’eventualità di un decesso del richiedente o nel caso di una invalidità che sia superiore al 59%. E’ anche possibile sottoscrivere una garanzia sulla perdita di lavoro. Questa possibilità è però possibile solo a seconda però del tipo di impiego svolto.

Il costo dell’assicurazione varia a seconda della durata del prestito. Per i prestiti di durata inferiore a 60 mesi l’importo dell’assicurazione è del 2% sulla base dell’importo concesso in prestito, mentre per prestiti di durata superiore ai 60 mesi, la percentuale è pari al 3,65% .